Trends

14 Gen 2022

Menù nozze: cosa servire al ricevimento matrimonio secondo Galateo

Ci affidiamo ai consigli di Emanuela Caglio di White Tulipa wedding & events planner, esperta di Bon Ton che ci racconta come strutturare un menù nozze adeguato secondo le regole del Galateo.

Menù nozze
Emanuela Caglio

Come deve essere il menù nozze?

Il menù nozze è molto importante. Va scelto e valutato sulla base dei gusti personali degli sposi, tenendo, però, sempre ben presenti anche gli ospiti, pensando a cosa possa piacere anche al loro palato. Questa non è una regola scritta del Galateo, ma si fonda su di un suo importante principio base: il rispetto per gli altri. Inoltre, il suggerimento è quello di non imporsi sullo Chef per la scelta dei piatti, ma di farsi consigliare e scegliere tra le sue proposte.

Il menù del ricevimento di matrimonio andrà costruito seguendo la logica dei momenti che compongono il ricevimento stesso: arrivo degli ospiti con accoglienza e aperitivo, pranzo o cena, torta nuziale, saluti e congedi.

Menù nozze

Le sequenze gastronomiche del banchetto

Si parte, solitamente con delle entrées di pesce e non, sia calde che fredde, a cui si faranno seguire due primi.

Dopo i primi, si devono prevedere due secondi, uno di pesce e l’altro di carne, intervallati da un delicato sorbetto, al limone o alla menta. Questo permette di pulire il palato e prepararlo a gustare il secondo successivo.

I secondi piatti dovranno essere accompagnati da adeguati contorni.

Si prevede poi una selezione di formaggi, servita al tavolo, e seguiti da un gelato o una leggera mousse.

Al termine si arriverà al taglio della torta nuziale, da scegliere in linea ed armonia con il luogo del ricevimento di matrimonio.

Non dimenticate i bambini!

Che ci siano pochi o tanti bambini, poco importa: in fatto di menù nozze sarà importante coccolare i vostri piccoli ospiti con piatti adatti alle loro esigenze e ai loro gusti.

La regola vincente è solitamente una: poche semplici portate e grandi classici. I sapori forti, particolari o speziati non sono adatti e non piacciono ai più piccoli. Spazio, quindi, a una porzione di pasta, alla classica cotoletta con patatine di contorno (fritte o al forno) e, infine, a una coppetta di gelato per chiudere in bellezza. Potrete aggiungere un piccolo antipasto, con prosciutto e mozzarella o grana.

Infine, i dolci, da selezionare in base alla leggerezza e alla praticità: no alle torte con troppe creme, difficili da mangiare, sì ai pasticcini, alle monoporzioni e ai muffin.

Leggi anche: Il ricevimento di nozze secondo Galateo

michelapeletti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da therealwedding.it maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi