Trends

28 Mag 2021

Come scegliere il bouquet perfetto senza errori

Il bouquet è a tutti gli effetti uno degli accessori più importanti per la sposa. 

La accompagna, passo dopo passo, fino all’altare, stringendolo fra le sue mani. Ogni futura sposa fantastica sul proprio bouquet e ne immagina i colori, la forma, il lancio durante il ricevimento. Chi prima o chi subito dopo la scelta dell’abito.

La domanda è quindi di rito: come scegliere il bouquet perfetto senza errori?  Eccovi una lista di aspetti da considerare per compiere la scelta più adatta a Voi. 

In armonia con l’abito

In primis, il bouquet perfetto deve sposarsi perfettamente con l’abito della sposa, con i suoi tessuti e le sue rifiniture. Ma soprattutto deve conciliarsi con la sua forma. Un abito a sirena richiede generalmente un bouquet a cascata. La stessa tipologia di bouquet è consigliata a chi sceglie di indossare il velo. Il bouquet rotondo, solitamente molto compatto, si addice perfettamente agli abiti voluminosi, con taglio principessa o lungo strascico, ma anche agli abiti corti con look sbarazzino. Le scollature profonde, o a cuore, richiedono invece un bouquet scomposto, asimmetrico, perfetto anche per abiti dall’ispirazione vintage. Infine, molto elegante, il bouquet con fiore unico, solitamente con peonia o calla, l’opzione ideale per gli abiti più aderenti.

Anche il colore dell’abito aiuta a scegliere il bouquet perfetto senza errori. Un abito colorato si accompagna generalmente ai colori pastello o, ancora meglio, al semplice bianco. Un abito leggero, sui toni del bianco, avorio o cipria potrà invece conciliarsi magicamente con un bouquet più colorato ed eccentrico.

Il consiglio è di condividere la foto del vostro abito con il fiorista e lavorare con gli esperti che vi seguiranno per creare totale armonia tra abito, scarpe, trucco, parrucco e, ovviamente, il bouquet!

L’importanza di creare armonia tra abito, trucco, parrucco e bouquet

Valorizzare il proprio corpo

Altezza e proporzioni guidano, senza dubbio, la scelta dell’abito e quindi anche la scelta del bouquet. 

Un bouquet che si sviluppa in lunghezza, a cascata o a stelo lungo, è perfetto per le donne alte o con un fisico a triangolo, spalle strette e fianchi o seno pronunciati. La classica silhouette mediterranea (“a pera”) va solitamente valorizzata con una gonna voluminosa e un bouquet asimmetrico. Il bouquet tondo è invece perfetto per le corporature più esili, inserendosi nella figura senza alterare nessun equilibrio.

Bouquet tondo per corporature esili

Spazio alla personalità e alle ultime tendenze

Anche il carattere deve guidare la scelta del bouquet. Le spose più tradizionali dovranno optare per un bouquet più facile da maneggiare, piccolo e rotondo. Quelle dall’indole più “ribelle” dovranno puntare, all’opposto, su un bouquet asimmetrico o con stelo lungo.

Il consiglio per le spose più modaiole è quello di esplorare sempre le ultime tendenze. Tra quelle del 2021, meritano attenzione l’hoop bouquet, con base circolare in legno o metallo ricoperta da fiori e foglie, e le pampas con la loro estrosa bellezza. Ma anche le coroncine di fiori: un tocco magico per le spose romantiche.

Infine, per le sposa più sofisticate, la soluzione vincente è quella di arricchire il bouquet con un dettaglio unico come un pizzo ricercato, una spilla di famiglia, qualche pietra o un bel nastro di seta.

Seguire la stagionalità

Ogni matrimonio vuole il suo bouquet! Scegliere il bouquet perfetto senza errori è, infatti, anche un tema di stile dell’evento e stagionalità dei fiori. Il bouquet, così come tutto l’allestimento floreale, deve parlarsi con la location, con le decorazioni, con il set di luci. 

Infine, il nostro ultimo consiglio è di valorizzare la stagionalità dei fiori per avere una selezione più fresca e resistente alle temperature, lasciandosi ispirare dal mese prescelto.

Dalla primavera con i suoi profumi, dove spiccano peonie, rose, lavanda, ortensia e tulipani, all’estate dove puntare su fiori estivi per superare il caldo e reggere la bellezza: ancora rose, ma pensate anche ai girasoli, alle margherite o ai gigli. Anche i mesi più freddi regalano sorprese: dall’autunno con l’ortensia, la calendula, la dalia e per stupire la sterlizia, fino al gelido inverno dove il periodo natalizio è un’ispirazione perfetta con pino e bacche rosse.

Un bouquet dal look invernale

Immagini: Unsplash

a cura di Michela Peletti

michelapeletti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da therealwedding.it maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi